Archim 2018 – 2021: un nuovo triennio

Inoltriamo la lettera aperta alle associate e agli associati Archim indirizzata dalla nuova Presidente Sara Vian, con i saluti del Consiglio Direttivo Nazionale rinnovato in assemblea nel marzo 2018.

Care e cari associati,
è già oneroso, in ogni organizzazione, raccogliere l’eredità di un fondatore.

Se poi il fondatore in questione è un professionista, amico e uomo luminoso come Angelo Restaino, l’impegno è – non lo nascondo – di quelli da far tremare le gambe; ad ogni passo di questo nuovo triennio so che potremo sempre contare sulla sua premura e la sollecitudine che ha sempre profuso in ogni attività, così come su ognuno degli altri eccezionali membri del primo, glorioso Consiglio; e sui tanti che sin dall’inizio hanno creduto in Archim, e che sono ancora con noi.

Stiamo uscendo dall’epoca del mito originario, ed è una necessità umana oltre che professionale poter percorrere il prossimo triennio su una linea di prosecuzione si, ma anche di cambiamento. Lo spirito rimane ovviamente quello di sempre; le attività, secondo le volontà del Consiglio direttivo, si stanno orientando rendere più efficaci i principi cardine di Archim, la relazione, difesa e promozione dei professionisti di archivio e degli archivi. Continueremo a valorizzare le persone, ringraziando e collaborando con quanti nella categoria già ben si occupano di istituti di conservazione e di fondi documentali.

Tratteremo di qualità del lavoro archivistico da chiedere, oltre che offrire; tratteremo di promozione dell’archivistica a prescindere dall’ambito di applicazione, scavalcando il più possibile tabù e steccati nel maggiore interesse comune. Ci impegneremo ancora di più ad individuare le possibili relazioni tra committenze pubbliche e private, esistenti ed in divenire; lavoreremo sulla cooperazione, sulla formazione tra pari, sulle uniche e peculiari capacità professionali degli archivisti. Impareremo da chi sa, insegneremo a chi non sa, promuoveremo identità e orgoglio di categoria.

Saremo Archim, insomma.

Grazie, e buon lavoro a tutti.

Per e con il CDN, Sara Vian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *